Ecco una lista degli indispensabili che non possono mai mancare quando si viaggia con animali a bordo.

Coprisedile

Tanto per iniziare, chi viaggia con gli animali dovrebbe dotare il sedile di un accessorio per impedire che peli, oltre alla sporcizia, si depositi sul sedile. Si può ovviare al problema con un tessuto qualsiasi appoggiato sul sedile, ma è molto meglio un accessorio apposito con angoli con elastico che aderiscono meglio al sedile. Chi viaggia con animali, durante la fase di prenotazione di un ncc a Roma dovrebbe comunicarlo sempre prima in maniera che il veicolo venga preparato con tutto il necessario per il comfort degli animali.

Tendine oscuranti

Per riparre gli a mici a quattro zampe dal sole, servono le tendine oscuranti. I vetri oscurati non sono abbastanza perchè impediscono solo di guardare dentro al veicolo. Invece, le tendine adesive si possono applicare per evitare di avere il sole negli occhi. Vale per le persone, bambini in primis, tanto quanto per gli animali come i cani che possono avere dei fastidi agli occhi per colpa dei raggi solari molto intensi. Inoltre, i prodotti con pellicole adesive si applicano facilmente sui finestrini dell’auto e garantiscono un risultato estetico migliore.

Rampe

Sebbene non ancora molto usate e diffuse, le rampe sono degli accessori molto utili per chi viaggia con i cani.Vale soprattutto per i cani di piccola taglia che dovrebbero fare un grande salto per scendere da soli dal veicolo. Inoltre, sono un must have per chi ha dei cani di grossa taglia anziani che fanno fatica a saltare per colpa delle articolazioni doloranti.

Ciotole da viaggio

In commercio esistono delle ciotole per cani e altri animali pensate per l’auto. Risulta fondamentale per i lunghi viaggi, tenere gli animali ben idratati perciò è una buona idea tenere a portata di mano ciotole specifiche pieghevoli in silicone.

Pastiglie contro il mal d’auto

Seppur non si tratti di un accessorio vero e proprio, le pastiglie contro il mal d’auto sono essenziali per chi viaggia con animali che soffrono l’auto. Sono da prevedere soprattutto per i lunghi viaggi che includono tratte tortuose su strade secondarie ricche di curve e tornanti, come capita per andare in montagna.

 

Di Grey